Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Procura apre le indagini

Padova: niente ambulanza, bimbo nato morto e mamma in coma


Padova: niente ambulanza, bimbo nato morto e mamma in coma
11/09/2010, 15:09

È stata aperta un’inchiesta, a Padova, per un probabile nuovo caso di malasanità. Una donna di 27 anni ha perso il suo bambino ed ora è in coma farmacologico.

La donna, di Campagna Lupia (Venezia), era al suo settimo mese di gravidanza. Secondo l’esposto presentato dal marito della 27enne, la donna avrebbe perso il bambino a causa di una grave emorragia.

Lo scorso 3 settembre, la donna aveva cominciato ad avvertire forti dolori e si era recata, con il marito, all’ospedale di Piove di Sacco. Dopo un’ecografia, i medici l’hanno lasciata libera affermando che non si trattava di una urgenza. La donna, però, continuava ad accusare i dolori, così i medici le hanno detto di rivolgersi all’ospedale di Padova negandole l’ambulanza. I due hanno dovuto, quindi, spostarsi autonomamente.

Una volta giunti al pronto soccorso, sono stati mandati al pronto soccorso ginecologico. I medici che hanno visitato la donna si sono resi conto delle sue gravi condizioni e l’hanno operata d’urgenza. Per il bambino non c’è stato niente da fare e la donna si è vista asportare l’utero. Ora è in coma farmacologico e rischia la vita.

Intanto, il Pm Sergio Dini ha ordinato di sequestrare le cartelle cliniche e di disporre una perizia tecnica per accertarele  eventuali responsabilità.

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©