Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Solo "coppie con un progetto di vita"

Padova: niente gay negli alloggi comunali


Padova: niente gay negli alloggi comunali
07/08/2010, 11:08

PADOVA - All'inizio del 2011 il Comune di Padova metterà a bando l'assegnazione di alcune decine di alloggi popolari. Ma con una precisazione: essi saranno riservati alle coppie eterosessuali; insomma, niente omosessuali negli alloggi del Comune. Saranno ammesse anche coppie conviventi, purchè rigorosamente eterosessuali.
Secondo i promotori dell'iniziativa, questa decisione dovrebbe servire a fermare la fuga in atto, da una città che è diventata veramente troppo cara con i suoi affitti. E il perchè della discriminazione lo spiega l'assessore Giovanni Battista De Masi: "Abbiamo voluto privilegiare chi ha progetti di vita. Sarebbe giusto allargare il piano a ogni genere di coppia ma abbiamo voluto evitare che si creino situazioni di comodo. Due estranei o quasi potrebbero dividersi un alloggio a prezzo politico".
Certo c'è da chiedersi perchè un uomo e una donna non possano presentarsi come coppia convivente e quindi "dividersi un alloggio a prezzo politico"; e soprattutto c'è da chiedersi perchè quello di una coppia omosessuale non è un progetto di vita, secondo l'assessore patavino

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©