Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La vittima è Giovanni Caretto, di 33 anni

Padre ubriaco uccide il figlio: tragedia nel Salento

L’arma un coltello da cucina. L’uomo è stato arrestato

Padre ubriaco uccide il figlio: tragedia nel Salento
24/01/2012, 10:01

LECCE – Una lite in famiglia che si trasforma in una vera e propria tragedia. A Guagnano, in provincia di Lecce, un uomo di 71 anni, tornato a casa in stato di ebbrezza, ha ucciso il figlio con una coltellata, utilizzando un coltello da cucina. È bastato un colpo nel fianco e per il ragazzo non c’è stato più nulla da fare. Alla base di questo tragico gesto vi è un litigio sorto in famiglia, i cui toni però si sono poi esasperati. Così, Giovanni Caretto, ragazzo di 33 anni che lavorava in una multisala cinematografica salentina, è stato ritrovato in una pozza di sangue privo di vita. Il padre, Enzo, è stato subito portato in ospedale per essere sottoposto a cure, per il suo stato di ubriachezza, ma comunque è in stato di arresto. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe rientrato in casa ubriaco (cosa abbastanza abitudinaria a quanto pare) e avrebbe cominciato ad inveire contro la moglie e la figlia: Giovanni sarebbe intervenuto per sottrarre le due donne (madre e sorella) alla violenza del padre, ma sarebbe stato colpito dallo stesso con un coltello.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©