Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pagò 10 mila euro in anominato

Pagò per la mensa ai bambini di Adro, Napolitano lo nomina cavaliere


Pagò per la mensa ai bambini di Adro, Napolitano lo nomina cavaliere
21/01/2012, 17:01

ADRO (BRESCIA) - Fece scalpore, un paio di anni fa, la vicenda di Adro, paese in provincia di Brescia: il sindaco Oscar Lancini negò ad alcuni bambini dell'asilo, i cui genitori erano in ritardo con i pagamenti, la possibilità di accedere alla mensa, dando loro solo pane ed acqua. Lo scandalo fu enorme, finchè qualcuno non staccò 10 mila euro per pagare tutti gli arretrati in questione. Questo qualcuno, inizialmente anonimo, poi venne indiviuato in Silvano Lancini (omonimo del sindaco, ma non parente), imprenditore locale. Che venne pesantemente insultato dai cittadini di Adro più benestanti.
Oggi Silvano Lancini è in procinto di ricevere il titolo di "Cavaliere del Lavoro", proprio per quella decisione. Ha ricevuto l'annuncio a fine 2011, ma l'ha tenuto riservato, fino alla comunicazione ufficiale, che è stata data oggi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©