Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Era stata la Clinton a chiedere “misure più forti”

Pakistan: faremo di più contro i talebani nel nostro Paese


Pakistan: faremo di più contro i talebani nel nostro Paese
21/10/2011, 11:10

ISLAMABAD - Il Pakistan è pronto a rafforzare la cooperazione con gli Stati Uniti e a fare di più per eliminare i rifugi dei talebani afgani sul suo territorio: lo ha affermato a Islamabad il ministro degli Esteri pachistano, Hina Rabbani Khar. “Esistono dei santuari? La risposta è si, dalle due parti della frontiera. Dobbiamo cooperare (con gli Stati Uniti)? La risposta è ancora si. Possiamo intensificare la collaborazione per ottenere risultati migliori”, ha dichiarato Khar nel corso di una conferenza stampa con il suo omologo americano Hillary Clinton, che prendendo la parola poco prima, aveva chiesto a Islamabad di adottare “misure forti” contro i talebani afgani che si nascondono nelle zone tribali semi-autonome alla frontiera con l’Afghanistan. Khar ha ammesso l’esistenza di basi di insorti afgani nelle zone tribali del nord ovest pachistano, alla frontiera afgana, una ammissione insolita da parte delle autorità pachistane. Washington chiede invano da mesi a Islamabad di lanciare un intervento militare nel distretto tribale del Waziristan del Nord, in particolare contro la rete talebana afgana Haqqani, implicata secondo Washington in numerosi attacchi contro gli Occidentali in Afghanistan.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©