Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

PAKISTAN: RAID USA CONTRO COVI DI MILITANTI, 17 MORTI


PAKISTAN: RAID USA CONTRO COVI DI MILITANTI, 17 MORTI
23/01/2009, 20:01

Sono 17 le vittime dell'ennesimo raid americano in Pakistan - il primo dell'era Obama - che ha preso di mira due covi di militanti nel sud Waziristan, regione tribale al confine con l'Afghanistan. Secondo quanto riferito da fonti dell'intelligence di Islamabad, tra le vittime ci sono sei presunti membri di Al Qaeda e undici militanti locali. In un primo attacco, tre missili Hellfire hanno colpito una casa nell'area di Zirki, nel distretto di Mir Ali, provocando la morte, secondo quanto riferito dalle fonti, di "quattro militanti stranieri e di cinque talebani". In un secondo attacco, due missili sono stati lanciati contro un'abitazione nell'area di Wana, la citta' principale del sud Waziristan, provocando la morte di altri otto militanti, tra cui due stranieri di origine araba. Le fonti ritengono pero' che il bilancio dei due raid possa aumentare, dal momento che sotto le macerie degli obiettivi colpiti ci sarebbero anche donne e bambini. Laconico il commento del nuovo portavoce della Casa Bianca, Robert Gibbs, all'attacco che sembra conferma la volonta' della nuova amministrazione di proseguire con la politica avviata nei mesi scorsi da George W. Bush. "Non parlo di queste questioni", ha detto Gibbs.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©