Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

L'indagine della Gdf è partita da una richiesta di Cota

Palazzo della Regione Piemonte, per Fuksas parcella da 20mln

Per il presidente della Regione: "Compenso troppo oneroso"

Palazzo della Regione Piemonte, per Fuksas parcella da 20mln
10/10/2012, 18:19

TORINO – Per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, la Regione Piemonte ha pagato all'architetto Massimiliano Fuksas una parcella di circa venti milioni di euro (19 milioni e 467.496,82 euro). La somma è stata pagata interamente entro il marzo 2010, poco prima dell'insediamento della Giunta di Roberto Cota.

L'indagine in corso sul nuovo palazzo unico della Regione Piemonte a Torino è partita il 3 agosto 2010 a seguito di una specifica richiesta della Giunta Cota alla Corte dei Conti. Lo sottolinea una nota della Giunta regionale del Piemonte. Da un mese la Direzione Patrimonio della Regione sta collaborando con i periti nominati dalla Corte dei Conti fornendo periodicamente alla Guardia di Finanza, incaricata del ritiro, tutta la documentazione richiesta per la valutazione delle procedure di affidamento della progettazione, che risale al 1999, e dei relativi pagamenti effettuati allo studio Fuksas. L'intervento odierno, rimarca la nota della Giunta, rientra quindi in questo ambito e fa seguito ad altri già effettuati nelle passate settimane. L'inchiesta della Procura presso la Corte dei Conti è stata aperta la scorsa estate, quando la guardia di finanza effettuò un primo sopralluogo negli uffici della Regione Piemonte acquisendo documenti in seguito all'esposto presentato da Cota. Già prima di insediarsi, in campagna elettorale, Cota aveva infatti sostenuto che il compenso pagato allo studio di architettura di Massimiliano Fuksas fosse eccessivamente esoso. Il pm Corrado Croci ha affidato una consulenza tecnica per valutare, tra gli aspetti, l'effettivo valore del progetto. Anche la documentazione acquisita oggi verrà messa a disposizione dei consulenti. Oltre ai costi, i magistrati intendono approfondire le procedure dell'affidamento della progettazione del nuovo grattacielo della Regione Piemonte.

Il progetto. Un osservatorio diretto sui lavori per la costruzione del nuovo palazzo della Regione Piemonte, sul cui progetto affidato all'architetto Fuksas indaga la Guardia di Finanza, è la terrazza sul cantiere inaugurata il 30 novembre dello scorso anno. Al coperto, al riparo dal sole, con il conforto di panchine e di un distributore di bibite, e il supporto di depliant e pannelli informativi, qualunque cittadino può verificare lo stato di avanzamento dei lavori. “Ho voluto inaugurare questo punto di osservazione aperto a tutti - aveva detto in quell'occasione il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota - perché è giusto che un cantiere così importante possa essere visto dalla città e non chiuso, come succede in tutti i paesi del mondo quando si realizzano le grandi opere pubbliche”. Anche quando sarà finito, il grattacielo avrà all'ultimo piano un giardino pensile e un osservatorio aperto al pubblico, di cui cittadini e turisti potranno fruire per ammirare Torino dal punto più alto. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©