Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Sull'impostore pende l'accusa di omicidio colposo

Palermo: curato da un falso medico, 3 mesi di coma e poi la morte

Appartamento privato usato come studio medico abusivo

Palermo: curato da un falso medico, 3 mesi di coma e poi la morte
30/12/2010, 17:12

PALERMO - Giuseppe Di Bianca, 73enne originario di Campofelice di Roccella (Palermo), è morto dopo essere finito in coma per tre mesi. La notizia che lascia sgomenti, però, riguardo il medico che lo ha avuto in cura. L'uomo, dopo essere stato denunciato per esercizio abusivo della professione e lesioni, rischia infatti anche l'accusa di omicidio colposo.
Secondo quanto riportato dal "Giornale di Sicilia", il pensionato era finito in stato comatoso dopo una visita effettuata in uno studio abusivo di San Nicola L'Arena. A prenderlo in cura, come accertato nel maggio scorso dai Nas, era stato V.D.M, 65enne rappresentante d'abbigliamento con qualche precedente penale.
Il falso medico, acquistando delle apparecchiature specifiche, aveva allestito un vero e proprio studio privato all'interno del suo appartamento ed aveva effettuato diverse visite prima di essere denunciato per esercizio abusivo delle professione.
Dopo la morte di Di Bianca, su di lui pende l'accusa di omicidio colposo.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©