Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Impegnati duecento agenti della Mobile di Palermo

Palermo: diciannove denunce in operazione antimafia


Palermo: diciannove denunce in operazione antimafia
10/06/2010, 10:06

Sono diciannove le persone accusate di associazione mafiosa, estorsione, riciclaggio ed interposizione fittizia dei beni. Duecento gli agenti della Mobile di Palermo impegnati in questa maxi operazione antimafia. Le indagini dirette dal pm Roberto Scarpinato e coordinate dal dipartimento Mafia ed economia della Dda hanno permesso di mettere in luce illeciti commessi nella gestione di appalti di opere pubbliche e private e legami tra mafia e imprenditoria. Sono stati sequestrati aziende, beni immobili e imprese dal valore di centinaia di milioni di euro. Intercettazioni ambientali e indagini sugli esponenti di Cosa Nostra, iniziati nel 2005, hanno fatto luce sulle operazioni di boss palermitani tra cui Antonino Rotolo, Antonino Cina’ e Salvatore Lo Piccolo. Imponevano a noti studi professionali di informarli sui lavori più importanti al fine di controllarli. Un ruolo fondamentale veniva svolto anche dagli imprenditori che gestivano consorzi nazionali e società palermitane con mansioni di soci di capimafia e riciclatori. Sono stati sequestrati inoltre imprese e immobili di imprenditori che riciclavano patrimoni mafiosi da centinaia di milioni di euro.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©