Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per la città si prospetta una nuova emergenza

Palermo: discarica in fiamme da sei giorni

Incendio doloso: aperta inchiesta contro ignoti

Palermo: discarica in fiamme da sei giorni
03/08/2012, 11:26

PALERMO - È da sei giorni ormai che la discarica comunale di Bellolampo, a Palermo, continua a bruciare, nonostante l’azione continua degli aerei Canadair. Nella zona, infatti, aleggia una nube biancastra, che secondo i tecnici è costituita da vapore. Malgrado le rassicurazioni, e nell’attesa che si eseguano verifiche su eventuali concentrazioni di diossina non rilevabili immediatamente, tra i residenti monta la preoccupazione, mentre cresce anche la polemica sulle operazioni di spegnimento. In questa situazione si prevede che il conferimento dei rifiuti nella discarica non potrà riprendere regolarmente prima di un mese. Un quadro che, va da sé, tiene Palermo sull’orlo di una nuova emergenza. Ieri, infatti, la Protezione civile ha autorizzato l’apertura all’interno dell’impianto di una “stazione di trasferenza”, dove ammassare la spazzatura per poi esportarla fuori provincia. Lo svuotamento dei cassonetti è ripreso, ma in molti punti della città si sono formati mucchi di rifiuti. L’incendio, ha intanto accertato l’Arpa, è doloso e la Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta al momento contro ignoti. Cresce però la polemica su come viene gestita la situazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©