Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Quarantenne ucciso da una coltellata allo sterno

Palermo: lite in famiglia finisce in tragedia

L'abitazione è stata posta sotto sequestro

Palermo: lite in famiglia finisce in tragedia
01/11/2011, 18:11

PALERMO - Un quarantenne Nicola Rosselli, è stato accoltellato durante una rissa ed è morto. L'aggressione è avvenuta nell'abitazione dell'ex cognata, Rita Rosone, in largo Raman, a Palermo. La vittima era in compagnia del fratello Filippo - l'ex marito della donna - quando i due hanno cominciato a litigare: pare che la Rosone avesse avuto un incidente con l'auto dell'ex congiunto e che su questo fosse nato un acceso diverbio. Durante la lite, Filippo Rosselli avrebbe schiaffeggiato l'ex consorte: subito in soccorso della donna sarebbero arrivati il padre e i due fratelli. Ne sarebbe nata una rissa e la vittima sarebbe stata colpita allo sterno con un coltello da cucina e sarebbe morta sul colpo. Sul posto si sono recati i carabinieri del Nucleo Investigativo del reparto operativo di Palermo e i tecnici della Scientifica. I militari stanno sentendo tutti i testimoni dell'aggressione. L'indagine è coordinata dal procuratore aggiunto Maurizio Scalia. L'abitazione in cui è avvenuta la lite è stata sottoposta a sequestro, mentre è stata transennata la strada per impedire l'accesso ai curiosi e ai giornalisti. Ma da lontano si intravede una grossa pozza di sangue sul marciapiede.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©