Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

30 anni a testa ai boss Lo Piccolo

Palermo, processo "Addio Pizzo": 141 anni di condanna in totale


Palermo, processo 'Addio Pizzo': 141 anni di condanna in totale
22/01/2010, 09:01

PALERMO - E' arrivata a tarda notte la sentenza sul processo "Addio Pizzo", che ha colpito i vertici della cosca di San Lorenzo, dedita soprattutto al racket. Ed è una sentenza pesante: 13 condanne su 17 imputati, 141 anni di carcere in totale. Le pene sono state le seguenti: i boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo sono stati condannati a 30 anni di reclusione a testa; Luigi Giovanni Bonanno a 9 anni; Francesco Paolo Di Piazza 12 anni; Massimo Giuseppe Troja, 16 anni; Vittorio Bonura a 9 anni e quattro mesi, Giuseppe Bruno, 3 anni e sei mesi; Antonino Ciminello 5 anni e 4 mesi; Rosolino Di Maio, 9 anni e 4 mesi; Stefano Fontana 4 anni; Giovan Battista Giacalone 9 anni e 4 mesi: Francesco Paolo Liga 3 anni. Gli assolti sono invece due commercianti, Maurizio Buscemi e Salvatore Catalano, accusati di non avere denunciato gli estorsori. I Pubblici Ministeri, coordinati dal Dottor Antonio Ingroia, avevano chiesto per loro due anni a testa. Assolti anche Tommaso Contino, per cui i PM avevano chiesto 18 anni di reclusione, e Gaetano Fontana, su cui pendeva una richiesta a 12 anni di reclusione.
In totale sono stati contestati 40 episodi estorsivi, durati fino al 2008.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©