Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Respinte anche le eccezioni della Difesa

Palermo, ultimatum della Procura a Berlusconi: si presenti entro il 5 settembre


Palermo, ultimatum della Procura a Berlusconi: si presenti entro il 5 settembre
29/08/2012, 12:08

PALERMO - Nuova citazione della Procura di Palermo per Silvio Berlusconi, che deve rispondere ad alcune domande sull'ipotesi di estorsione ai suoi danni ipotizzata dai magistrati ad opera di Marcello Dell'Utri. Questa volta gli è stato dato tempo fino al 5 settembre per obbedire, essendo state respinte tutte le eccezioni del suo difensore Nicolò Ghedini. 
Infatti, dopo i primi due rifiuti ad andarci, accampando impegni istituzionali (riunioni di partito), alla terza aveva deciso di mandare il suo difensore con una serie di eccezioni:  le principali erano l'incompetenza territoriale (il legale di Berlusconi sosteneva che l'eventuale reato fosse stato compiuto ad Arcore e quindi fosse di competenza della Procura di Monza) e il fatto che Berlusconi dovesse essere sentito non come teste, ma come imputato di reato connesso, in riferimento alle indagini in corso a Napoli. 
In particolare quest'ultima eccezione aveva lo scopo di permettere a Berlusconi di avvalersi della facoltà di non rispondere.
Ma i Pm hanno respinto le eccezioni e fissato la nuova data di presentazione per l'ex premier. Che dovrà rispondere su una serie di passaggi di denaro sospetti da lui al senatore Pdl per un totale di 40 milioni.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©