Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Palinuro, blitz della Capitaneria nelle pescherie


Palinuro, blitz della Capitaneria nelle pescherie
28/11/2009, 11:11


PALINURO - Controlli della Capitaneria nelle pescherie e numerose contravvenzioni elevate a Palinuro, Camerota e San Giovanni a Piro. Particolare attenzione è stata rivolta alla "etichettatura", una sorta di carta d’identitá che indica la denominazione della specie, il metodo di produzione e la zona di cattura o allevamento. In tre pescherie sono state riscontrate irregolaritá e sono scattate sanzioni per 4mila euro. L’operazione, coordinata dal tenente di vascello Santo Altavilla, ha visto impegnanti circa venti militari via mare e via terra. Da Palinuro a Scario sono stati controllati ristoranti e pescherie. Rinvenuti in vetrina diversi chili di prodotti ittici privi di etichettatura e in condizioni di mancata igiene. In particolare i militari dell’ufficio marittimo di Marina di Camerota, agli ordini del maresciallo Antonio De Santis, hanno multato i titolari di tre pescherie, due di Camerota e una di Palinuro. Altri militari, a bordo della motovedetta cp 556, hanno sequestrato circa 20 chilometri di reti abusive al largo di Pisciotta e Scario.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©