Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

PALINURO, MULTATE 250 PERSONE PER ABBANDONO DI RIFIUTI IN STRADA


PALINURO, MULTATE 250 PERSONE PER ABBANDONO DI RIFIUTI IN STRADA
08/07/2008, 16:07

Blitz dei vigili urbani, multate 250 persone per abbandono di rifiuti in strada. C'è stata qualche rimostranza, vani tentativi di giustificare il gesto che stavano compiendo, poi alla fine hanno dovuto mettere mano al portafoglio, pagare e promettere che d'ora in avanti rispetteranno le regole e la smetteranno di abbandonare i rifiuti in strada. Ma i circa 250 verbali fatti dagli agenti della Polizia Municipale rappresentano solo l’inizio di una serie di controlli che protrarranno fino al termine della stagione turistica. Numerosi i turisti sorpresi ad abbandonare sacchetti e scatole in strada e sui marciapiedi. E non sempre si tratta di scatole vuote e di cartoni, perché è capitato sovente di vedere dei sacchi di plastica scura dentro ai quali era stata infilata frutta marcia e scarti di prodotti alimentari. "I controlli verranno ulteriormente intensificati – assicura il sindaco Romano Speranza – Dopo aver ricordato in maniera bonaria ai cittadini che esiste un sistema di raccolta differenziata, ora utilizzeremo le maniere dure. In questi giorni abbiamo fatto una campagna pubblicitaria ad hoc – continua il primo cittadino - facendo capire che non si possono lasciare fuori della porta indiscriminatamente sacchi con dentro questo o quel rifiuto, facendo finta di credere che tanto poi c'è chi passa e li ritira. Siamo particolarmente attenti al fenomeno dei rifiuti abusivi e chiediamo la collaborazione dei cittadini perché ci segnalino i casi di inosservanza delle regole». Insomma pesanti multe a chi non fa la differenziata: sia in centro che nella periferia. La zona più critica è proprio quella lontana dal centro abitato dove i cittadini che differenziano i rifiuti sono ancora pochi e i caschi bianchi nelle ultime due settimane hanno elevato circa 200 multe. A ridosso della campane per la raccolta del vetro e dinanzi i contenitori per la plastica ci sono veri e propri cumuli di rifiuti. I rifiuti vengono abbandonati senza tener conto delle norme. Il comune di Centola ha anche attivato una rete di videosorveglianza che ha già permesso di identificare molti cittadini "scostumati".

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©