Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Ministro Brambilla: manifestazione "anacronistica”

Palio di Siena: morto il cavallo Messi, l’ira degli animalisti


Palio di Siena: morto il cavallo Messi, l’ira degli animalisti
03/07/2011, 12:07

SIENA – L’episodio della morte del cavallo della contrada della Chiocciola, che ha perso la vita, l’altro ieri, durante la quarta prova del Palio di Siena, ha suscitato notevole proteste e    l'ira degli animalisti, che hanno invocato anche l'intervento della magistratura.  Il cavallo Messi ha violentemente urtato contro uno steccato durante il percorso. L'animale, rimasto seriamente ferito, è stato trasportato immediatamente in clinica per essere curato, ma la corsa è risultata inutile. La causa della morte è stata probabilmente uno "choc cardiocircolatorio". Sulla questione del Palio è intervenuto il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla che  ha definito la manifestazione del Palio "anacronistica” e da considerarsi "non più intoccabile". E in riferimento ad una possibile candidatura della tradizionale manifestazione senese a diventare patrimonio dell'UNESCO ha sentenziato. "è stata una giusta decisione non candidarla a diventare patrimonio dell'Unesco. Una decisione che avrebbe legato l'immagine del nostro Paese alla morte violenta di un altro cavallo innocente. Non è questa l'Italia che vogliamo fare conoscere al mondo", ha concluso.
Il Palio di Siena è una competizione fra le contrade di Siena nella forma di una giostra equestre di origine medievale. La "Carriera", come viene tradizionalmente chiamata la corsa, si svolge normalmente due volte l'anno: il 2 luglio si corre il Palio di Provenzano (in onore della Madonna di Provenzano) e il 16 agosto il Palio dell'Assunta (in onore della Madonna Assunta). In occasione di avvenimenti eccezionali (come ad esempio nel 1969 la conquista della Luna da parte della missione Apollo 11) o di ricorrenze cittadine o nazionali ritenute rilevanti e pertinenti (ad es. il centenario dell'Unità d'Italia) la comunità senese può decidere di effettuare un Palio straordinario, tra maggio e settembre (l'ultimo si è tenuto nel 2000, per celebrare l'ingresso nel nuovo millennio).

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©