Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pannelli solari gratis per i Comuni: grazie ad Anci, Campania prima in Italia


Pannelli solari gratis per i Comuni: grazie ad Anci, Campania prima in Italia
27/09/2012, 14:06

Produrre energia solare e mettere “in comune” i benefici. E' questo l’obiettivo dell’accordo-quadro siglato da Anci Campania e Airon Group Spa, azienda leader nel settore delle fonti rinnovabili, grazie al quale le famiglie e le imprese campane che nei prossimi mesi decideranno di dotarsi di un impianto fotovoltaico oltre a beneficiare in prima persona dei nuovi incentivi statali potranno anche “aiutare” il proprio Comune a fare altrettanto.

Del tutto gratis però, e senza aggravio sulle casse comunali. 

Il meccanismo che consentirà ai Comuni di installare gratuitamente impianti fotovoltaici sui propri edifici, infatti, è il seguente: per ogni 10 chilowatt di potenza (kWp) installati privatamente dai cittadini, il Comune ne riceverà 1 da Airon e quando avrà raggiunto il punteggio di 3 chilowatt otterrà da Airon un bonus grazie al quale potrà far installare a sua volta, del tutto gratuitamente, pannelli solari su scuole, uffici e altri edifici comunali. 

Una formula innovativa di collaborazione pubblico-privato che fa della Campania una vera e propria regione apripista in Italia. E’ la prima volta, infatti, che nel nostro Paese viene sperimentato un meccanismo simile per lo sviluppo delle fonti rinnovabili.

Siamo orgogliosi  - ha dichiarato il direttore commerciale di Airon Group Spa Angelo Grande - di partire con questo progetto proprio dalla Campania, e questo non solo e non tanto perché, essendo questo ‘il paese del sole’, in questa regione la risorsa a disposizione è notevole quanto perché così dimostriamo pure che anche in una realtà come la Campania, fanalino di coda in Italia per uso e installazione di impianti fotovoltaici, se si lavora in sinergia i risultati si possono ottenere

Sole Comune è un grande progetto perché  - spiega il presidente della federazione campana delle Autonomie Locali Nino Daniele - oltre a prevedere un meccanismo innovativo e trasparente di attribuzione di bonus ai Comuni, prevede anche tutta una serie di servizi e consulenze gratuite ad imprese, famiglie e amministratori locali che sono indispensabili per aumentare l’alfabetizzazione energetica nella nostra regione e permettere ai cittadini di fare scelte consapevoli

Il vero valore aggiunto di questo progetto, che – precisa il direttore dell’associazione dei Comuni della Campania Pasquale Granataè a costo zero sia per Anci che per i Comuni, è rappresentato dalle ricadute positive che il fotovoltaico può avere sia sul bilancio degli enti locali sia sull’occupazione nella nostra regione. Investire oggi sulle fonti rinnovabili, infatti, significa non solo risparmiare notevolmente sulla bolletta energetica ma anche porre le condizioni per la creazione di nuovi posti di lavoro”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©