Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Guardia di Finanza ha individuato beni per 20 milioni

Pantelleria: sequestrato hotel proprietà di Gheddafi


Pantelleria: sequestrato hotel proprietà di Gheddafi
16/05/2012, 13:05

PANTELLERIA (TRAPANI) - La Guardia di Finanza ha sequestrato un complesso alberghiero e alcuni terreni nell'isola di Pantelleria. Beni per il valore di 20 milioni di euro riconducibili alla famiglia dell'ex leader libico Muammar Gheddafi. L'operazione di oggi ha permesso di aggiungere questi beni a un ingente patrimonio attribuibile sempre a Gheddafi e sequestrato a marzo per un valore di 1,3 miliardi di euro. Il provvedimento che ha portato la Guardia di Finanza a Pantelleria è stato emesso dal consigliere della Corte di Appello di Roma Domenico Massimo Miceli. Altri affari e investimenti del defunto leader libico sono individuabili in partecipazioni azionarie in Unicredit, Eni, Finmeccanica, Fiat, Juventus. Tra i tesori di Gheddafi, i finanzieri hanno scoperto anche queste proprietà nell'isola di Pantelleria, a Punta tre pietre. Le indagini del nucleo di polizia tributaria di Roma si inserisce nella rogatoria internazionale, richiesta dal Tribunale penale de L'Aja, nell'ambito del procedimento per crimini contro l'umanità nei confronti di Gheddafi, del figlio Saif Al Islam e dell'ex capo dei servizi segreti Abdullah Al Senussi.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©