Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Duro colpo per l’Amministrazione Regine ad Ischia

Panza, in centinaia protestano contro il travaso dei rifiuti

Corteo aperto da bambini che indossavano le mascherine


Panza, in centinaia protestano contro il travaso dei rifiuti
05/08/2011, 09:08

Con le nostre telecamere da mesi stiamo denunciando la vergogna sociale del travaso dei rifiuti solidi urbani che l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Dott. Franco Regine continua a consentire nei pressi di una centralissima fermata dell’autobus e all’ingresso del Campo sportivo della Frazione di Panza quotidianamente frequentato da centinaia di giovani sportivi. Con la stessa determinazione nelle ultime settimane abbiamo denunciato anche la drammatica pericolosità delle strade dissestate che da queste parti sono costellate di buche larghe e profonde. Ebbene, dopo aver subito per anni le disastrose conseguenze del malgoverno locale, il popolo di Panza indignato e indispettito per cotanto squallore sociale, ha finalmente deciso di dire basta alle tante vergogne amministrative subite ed è sceso in piazza per gridare forte il suo sdegno con una manifestazione di protesta organizzata dalla società civile, dalle associazioni sportive e non operanti sul territorio. Centinaia e centinaia di cittadini hanno i sfilato lungo le strade del Paese gridando slogan e mostrando eloquenti cartelli in cui, oltre a condannare l’operato amministrativo della Giunta Regine, chiedono la rinascita della loro Frazione e lo spostamento dell’area di travaso dei rifiuti dal loro campo sportivo. I bambini che indossavano una mascherina per denunciare il fetore che devono sopportare ogni qualvolta si recano a fare allenamento, aprivano il lungo corteo partito dalla centralissima piazza San Leonardo e conclusosi proprio all’esterno del campo sportivo dove, e solo per l’occasione, guarda caso i camion della nettezza urbana non c’erano. Qui hanno preso la parola semplici cittadini e rappresentanti delle Associazioni. D’altronde, però, se Panza e Forio socialmente languono da decenni, è perché il popolo si è eletto il governo sbagliato e un’opposizione inadeguata. E a tal proposito un vecchio detto dice che “Chi è causa del proprio male, pianga se stesso”. Ma è pur vero che non è mai troppo tardi per ravvedersi e il popolo di Panza in queste ore ha dimostrato di avere tutta la voglia di voltare pagina. Speriamo sia così!

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©