Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Era accusato di aver pagato per non subire controlli

Paolo Maldini assolto dall'accusa di corruzione


Paolo Maldini assolto dall'accusa di corruzione
26/02/2013, 14:39

MILANO - Paolo Maldini, ex calciatore del Milan e bandiera della nazionale italiana, è stato assolto dal Tribunale di Milano dall'accusa di corruzione. Maldini era accusato di aver pagato un funzionario dell'Agenzia delle entrate, Luciano Bressi, per acquisire dati riservati su un socio e per non ricevere ispezioni fiscali. In cambio avrebbe pagato circa 40 mila euro l'anno e gli avrebbe conferito una procura speciale per operare con la Velvet sas, cosa che avrebbe reso a Bressi almeno 185 mila euro, soldi ricavati in nero. 
Una accusa che però non è stata adeguatamente sostenuta da prove, secondo il Gip, che ha assolto l'ex calciatore, così come in precedenza era stata archiviata dall'accusa di corruzione la posizione di Adriana Fossa, moglie di Maldini. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©