Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Duro attacco del Pontefice nel giorno dell'Immacolata

Papa attacca mass media: "Amplificano il male"


Papa attacca mass media: 'Amplificano il male'
08/12/2009, 21:12

ROMA - Duro attacco di Benedetto XVI alla cultura mediale internazionale.
Attraverso i mass media "il male viene amplificato, abituandoci alle cose piu' orribili, intossicandoci", queste le parole del Papa.
Celebrando in piazza di Spagna la solennità  dell'Immacolata concezione, il Pontefice ha anche invitato a respingere il "meccanismo perverso" che porta i mass media a sfruttare fino all'ultimo le "persone invisibili che ogni tanto balzano in prima pagina o sui teleschermi'', "senza pietà, o con una falsa pietà".
Il Papa ha etichettato i mass media come "burattinai" ed invitato i giovani a "vivere la realtà che li circonda"
"In ogni uomo deve crescere il desiderio di essere accolto come persona e considerato una realtà sacra, perchè ogni storia umana e' una storia sacra, e richiede il più grande rispetto".
Una riflessione dura del Pontefice, che ha poi indicato la strada: "Credere nella Madonna. Maria costituisce una presenza dolce e rassicurante - ricorda il Papa - con il suo stile discreto dona a tutti pace e speranza nei momenti lieti e tristi dell'esistenza. Nelle chiese, nelle cappelle, sulle pareti dei palazzi: un dipinto, un mosaico, una statua ricorda la presenza della Madre che veglia costantemente sui suoi figli. Anche qui, in piazza di Spagna Maria è posta in alto, quasi a vegliare su Roma". Maria "ripete agli uomini del nostro tempo: non abbiate paura, Gesu' ha vinto il male, l'ha vinto alla radice, liberandoci dal suo dominio. Quanto abbiamo bisogno di questa bella notizia".
Insomma, il futuro è il male, la Chiesa il bene. Così è...se vi pare.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©