Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A benedire la targa Papa Francesco e il sindaco Alemanno

Papa: da oggi laterano sarà largo Giovanni Paolo II

Francesco poi scende dall'auto per salutare un disabile

Papa: da oggi laterano sarà largo Giovanni Paolo II
07/04/2013, 17:26

ROMA - "Piazza Giovanni Paolo II: Pontefice dal 1978 al 2005". Da oggi, a partire dalle 17, si chiamerà così l'area dietro l'obelisco di piazza San Giovanni in Laterano. Una targa toponomastica saraà scoperta alla presenza di Papa Francesco, del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e dell'assessore alle Politiche Culturali e Centro storico Dino Gasperini. L'intitolazione della piazza a Papa Wojtyla parte da Roma Capitale che, dopo l'incontro e confronto con il vescovo vicario di Roma, il card. Agostino Vallini, sull'individuazione del luogo piuù consono per ricordare il Pontefice, ha individuato l'area prospiciente il Vicariato, attualmente parte di piazza San Giovanni in Laterano. Una scelta per ricordare Giovanni Paolo II Pontefice in quanto vescovo di Roma. L'intitolazione è stata ratificata con delibera della Giunta capitolina lo scorso gennaio e la dicitura scelta è stata formulata su proposta del Vicariato di Roma e del sindaco Alemanno. "Sono trascorsi quindici anni da quando il Pontefice venne in Campidoglio, ne sono passati otto dalla sua scomparsa e finalmente da domani Roma ricordera' Papa Giovanni Paolo II con una piazza - ha dichiarato ieri l'assessore Gasperini - Individuare il luogo non è stato semplice, erano molte le variabili da considerare. Alla fine abbiamo optato per una scelta concettuale e, per la città, anche emotiva, puntando l'attenzione sul Papa in quanto vescovo di Roma a ribadire il forte legame che ha sempre unito Wojtyla e la città. La partecipazione di Papa Francesco alla cerimonia di inaugurazione è un onore che attribuisce ancor più significato a questa decisione e una grandissima emozione per tutti noi". Accolto dal cardinale vicario, Agostino Vallini, e dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, Papa Francesco è giunto davanti al Vicariato di Roma, sul piazzale da oggi intitolato a Papa Wojtyla. Tra le autorità civili anche l'assessore alla famiglia Luigi De Palo e il sovrintendente ai beni culturali Umeberto Broccoli. Dopo la breve cerimonia, il nuovo Pontefice è salito sulla jeep per raggiungere il sagrato della Basilica, al cui ingresso è stato accolto dai canonici lateranensi.

Una curiosità: mentre Papa Francesco proseguiva il suo giro ha fatto fermare l'auto, per abbracciare un adulto accompagnato e con un bastone di quelli che normalmente utilizzano i non vedenti, nell'occasione al Papa è sfuggita la papalina. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©