Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pontefice prega assieme alle vittime della mafia

Papa Francesco: "Mafiosi convertitevi, cambiate vita"


Papa Francesco: 'Mafiosi convertitevi, cambiate vita'
21/03/2014, 20:40

ROMA- "Mafiosi convertitevi, cambiate vita, vi aspetta l'inferno altrimenti». Il pontefice prega insieme alle vittime della criminalità organizzata. "Non posso finire senza dire una parola ai protagonisti assenti, gli uomini e le donne mafiose: per favore - è l'appello di Bergoglio - covertitevi, fermatevi di fare il male. Ve lo chiedo in ginocchio. Convertitevi, c'è ancora tempo per non finire all'inferno. È quello che vi aspetta se non finite di fare il male".

Papa Francesco ha ascoltato in atteggiamento di raccoglimento e preghiera l'elenco delle 842 vittime innocenti di mafia durante la veglia con i familiari nella chiesa romana di San Gregorio VII. Gli ultimi nomi, tra cui quelli dei bambini uccisi nelle ultime settimane, sono stati letti dall'ex procuratore di Torino Giancarlo Caselli, che ha concluso promettendo a nome di tutti l'impegno in favore della verità e della giustizia. Al termine un lungo applauso, con tutto l'uditorio in piedi, compreso papa Francesco.

Prima della benedizione finale nella veglia con i familiari delle vittime di mafia, don Luigi Ciotti ha consegnato a papa Francesco la stola che era di don Giuseppe Diana, il prete assassinato dalla camorra a Casal di Principe, di cui due giorni fa è ricorso il ventesimo anniversario della morte. Il Papa l'ha quindi indossata, impartendo poi la benedizione ai presenti nella chiesa di San Gregorio VII.

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©