Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La pratica aperta nel 1997 è stata ferma fino ad oggi

Papa Francesco sblocca la beatificazione di Oscar Romero


Papa Francesco sblocca la beatificazione di Oscar Romero
22/04/2013, 19:05

CITTA’ DEL VATICANO -  Papa Francesco intende velocizzare la procedura di beatificazione di monsignor Oscar Arnulfo Romero, l'arcivescovo di San Salvador ucciso da un sicario il 24 marzo 1980, mentre celebrava la messa nella cappella di un ospedale della capitale salvadoregna.

Romero fu ammazzato  perché reo di aver denunciato le disparità sociali dei paesi latinoamericani e la durezza del regime dittatoriale del suo paese. La pratica fu aperta nel 1997, ma fino ad oggi era stata ferma. Ma la marcata inclinazione politicista del messaggio di Romero avrebbe turbato i vertici delle gerarchie cattoliche, ostacolando lo sviluppo positivo alla sua causa di beatificazione.  

"La causa di beatificazione si è sbloccata", ha annunciato oggi il postulatore della causa, monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio della Famiglia. L'annuncio è stato dato a Molfetta, in provincia di Bari, in occasione della celebrazione per i venti anni della morte di don Tonino Bello, vescovo presidente di Pax Christi, per il quale è anche in corso il processo di beatificazione. L'arcivescovo, esponente della Comunità di Sant'Egidio, ha ricordato che Romero, "pochi mesi prima di morire per mano degli 'squadroni della morte' aveva detto che il Concilio Vaticano II chiede a tutti i cristiani di essere martiri, cioè di dare la vita: ad alcuni chiede questo fino al sangue, ma a tutti chiede di dare la vita".

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©