Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Benedetto XVI incontra Bogdan Tataru-Cazaban

Papa: "La Romania faccia convivere le persone in società"


Papa: 'La Romania faccia convivere le persone in società'
21/10/2010, 19:10

CITTA' DEL VATICANO - "La Romania, vissuta sotto il giogo di un'ideologia totalitaria, ha deciso 20 anni fa di scrivere una nuova pagina della sua storia, ma deve ora fare i conti con un occultamento dei valori autentici, e deve imparare a fare buon uso della libertà".
Con queste parole il Papa ha ricevuto il nuovo ambasciatore della Romania, Bogdan Tataru-Cazaban, presso la Santa Sede, caldeggiando la convivenza multietnica di questo Paese.  "La Romania prosegue Benedetto XVI - è costituita da un mosaico di popoli. Una tale varietà può essere considerata un ostacolo all'unità nazionale ma può essere considerata un arricchimento della sua identità della quale è una delle caratteristiche. E' opportuno fare in modo che ogni individuo abbia il suo posto legittimo nella società andando al di là di questa varietà e rispettandola".
Secondo il papa bisogna dunque "evitare che la società sia basata unicamente sulla ricerca del benessere e del guadagno". A tali dichiarazioni l'ambasciatore romeno, Bogdan Tataru-Cazaban, ha risposto: "Ho il privilegio di trasmettervi la gratitudine dello Stato romeno per l'aiuto costante che la Santa Sede ha accordato in vista dell'integrazione delle nostre comunità e della loro espressione in materia di fede".



Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©