Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

2 nuove sante italiane e suor McKillop che denunciò pedofilo

Papa, sei nuovi santi per la chiesa cattolica


Papa, sei nuovi santi per la chiesa cattolica
17/10/2010, 12:10

Beatificati dal Papa Benedetto XVI questa mattina in Piazza San Pietro sei nuovi santi della Chiesa cattolica: il polacco Stanislao Kazimierczyk, sacerdote dell'Ordine dei Canonici Regolari Lateranensi; il canadese André Alfred Bessette, religioso della Congregazione di Santa Croce; la spagnola Candida Maria di Gesù Cipitria y Barriola, fondatrice della Congregazione delle Figlie di Gesù; la campana Giulia Salzano, fondatrice della Congregazione delle Suore Catechiste del Sacro Cuore di Gesù; la marchigiana Battista Camilla da Varano dell'Ordine di Santa Chiara e infine la prima santa australiana Mary of the Cross (Mary Helen) MacKillop fondatrice della Congregazione delle Suore di San Giuseppe del Sacro Cuore, dedite alla educazione dei poveri, orfani, delle ragazze in pericolo.

Fra l'altro suor McKillop subi' contrasti di non poco conto all'interno della stessa Chiesa, in quanto all'epoca del colonialismo inglese in Australia, la presenza delle giovani suore vestite con abiti poverissimi, che elemosinavano sulle strade di Adelaide o nei remoti paesini del Bush e che insegnavano a bambini coperti di stracci, era motivo di scandalo anche per molti cattolici. Costretta, dietro consiglio medico, ad assumere periodicamente delle modiche quantità di brandy, per alleviare dolori cronici che la tormentarono per la maggior parte della sua vita, Mary MacKillop venne ingiustamente accusata di alcolismo. Il risultato di tutto ciò fu che il 22 settembre 1871 il vescovo di Adelaide la scomunicò:  una sentenza che fu vissuta dalla giovane suora, secondo la sua biografa Lesley O'Brien, con più dolore di una condanna a morte. La scomunica fu anche alimentata dal fatto che suor McKillop denunciò insieme ad altre consorelle, gli abusi sessuali su minori commessi da un sacerdote.

Il Papa nella sua omelia, stamane ha così espresso l'invito alla giustizia attraverso la preghiera: "Per quanto la preghiera possa sembrare a volta un'attivita' superflua o inutile, non bisogna invece mai stancarsi di pregare il Signore e di chiedere giustizia rivolgendoci a lui".

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©