Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Non voleva essere di peso per il suo fidanzato

Paralizzata, ragazza si lascia morire di fame


Paralizzata, ragazza si lascia morire di fame
15/02/2012, 21:02

In seguito ad un incidente che l’ha costretta su una sedia a rotelle, ha deciso di uccidersi non toccando cibo per più di un mese per non essere di peso al suo fidanzato. È la triste storia di Christina Symanski, una ragazza – ex insegnante - di 24 anni originaria del New Jersey. L’incidente che l’ha resa paralitica è accaduto una sera del 4 giugno 2005 in cui – avendo casa della zia libera – ha deciso di trascorrere un po’ di tempo in compagnia del fidanzato, dei cugini ed alcuni amici. Nelle prime ore de mattino la 24enne ha deciso di fare un bagno in piscina, non immaginando che questa fosse poco profonda: l’impatto la lasciò paralizzata. Per non diventare un peso per il suo ragazzo e per la sua famiglia, Christina si è lasciata morire di fame. Voleva che il suo fidanzato si rifacesse una vita, buttandosi il passato alle spalle. Dopo l’incidente, l’ex insegnante iniziò a scrivere – sul suo blog personale - della frustrazione che provava sentendosi impotente e incapace di fare qualcosa per se stessa. Nel post si legge quanto lei sperasse di morire di fame in due settimane per porre fine al suo calvario. Durante un periodo trascorso in una casa di cura, la 24enne incontrò un collega tetraplegico che smise di mangiare e bere, morendo di infezione due settimane più tardi. L’agonia è stata molto più estenuante per Christina, morta due mesi dopo il suo ultimo pasto a base di salsiccia ripiena con le noci. Aveva smesso di prendere farmaci e beveva solo qualche sorso d’acqua.
Christina è morta tra le braccia della mamma, Louisse Ruoff, come quest’ultima le aveva promesso:” Sono stata con te il giorno in cui sei venuta al mondo e sarò con te quando te ne andrai”. La giovane insegnante è morta a 31 anni e, nel corso della sua malattia, aveva detto più volte alla madre di non voler vivere più, in quanto si sentiva un peso sia per la madre che per Kati, la sorellastra più giovane.
Christina e il suo ragazzo Jimmy Morganti si incontrarono per caso a un semaforo: lui le chiese delle indicazioni stradali, ma lei non gliele seppe dare. La giovane fu colpita dal suo futuro fidanzato e decise di chiamarlo, dopo che si erano scambiati i numeri. Iniziarono a frequentarsi e a piacersi ogni giorno sempre di più, sia caratterialmente sia esteticamente. Come ha scritto Christina sul suo blog lifeparalyzed.blogspot.com, “Sentivo come se ci conoscessimo da sempre. Fino a quel momento della mia vita, non avevo mai incontrato un ragazzo così divertente e dal quale mi sono sentita subito attratta. Mi sono innamorata di lui sin da subito”.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©