Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ennesimo caso di abusivismo edilizio in via Manzoni

Parcheggio abusivo a Posillipo, operai in fuga

Cemento in un giardino per creare una discesa di auto

Parcheggio abusivo a Posillipo, operai in fuga
14/09/2011, 18:09

NAPOLI - «Nel quartiere di Posillipo, considerato come la cartolina di Napoli e che possiede ancora un briciolo di polmone verde, su un terrazzamento sito in Via Manzoni (all'altezza del numero 76) si è praticato quello che ad una prima verifica appare come l'ennesimo abuso edilizio». Lo denuncia il capogruppo dei Verdi alla Prima Municipalità di Napoli, Diana Pezza Borrelli. «Su questo terrazzamento - racconta - sono stati sradicati alberi, è stato gettato cemento, si è creata una rampa al fine di poter creare una discesa per il parcheggio delle auto, ignorando gli eventuali rischi che comporta il far accedere le macchine in quel terrazzamento senza prima aver fatto studi appropriati di statica del luogo, lavoro effettuati ovviamente nel più totale disprezzo delle norme sulla sicurezza del lavoro in primis, nessun cartello indicante l'inizio delle opere, il nome dell'ingegnere, la ditta esecutrice dei lavori». «Alla vista di una delegazione di ecologisti - conclude Pezza Borrelli - gli operai presenti al lavoro, si sono dati immediatamente alla fuga, segno evidente, secondo noi, che stavano lavorando senza le necessarie autorizzazione probabilmente anche a nero. Della vicenda è stato informato immediatamente il Comune e l'antiabusivismo». 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©