Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

La vittima era parente di un consigliere comunale

Parco del Vesuvio, uomo sgozzato nella sua auto


Parco del Vesuvio, uomo sgozzato nella sua auto
09/12/2009, 19:12

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO - E’ giallo sulla morte di un uomo ritrovato sgozzato a pochi passi dall’ingresso del parco nazionale del Vesuvio. La vittima si chiama Sebastiano Battaglia, 53 anni, incensurato, residente a Massa di Somma, Comune dove il cugino è consigliere comunale. Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio di oggi in via Panoramica Sellapane, a San Sebastiano al Vesuvio, nel parco nazionale. Un passante accortosi del cadavere ha dato immediatamente l’allarme, sul posto sono prontamente intervenuti gli uomini del corpo forestale dello Stato e i carabinieri che hanno trovato l’uomo esanime sul volante della sua auto. Stando alle prime ricostruzioni effettuate dalle forze dell’ordine, all’uomo, imprenditore edile, è stata tagliata la gola con un coltello poi ritrovato sul cofano della vettura, una Nissan Micra di proprietà della vittima.
I carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno dato avvio alle indagini per risalire ai responsabili dell’omicidio. Non si esclude nessuna pista. Gli inquirenti stanno verificando se la vittima si era recata a San Sebastiano al Vesuvio da sola o fosse in compagnia di qualcuno. L’omicidio è avvenuto in un’area isolata solitamente frequentata da coppiette. Secondo quanto reso noto dagli inquirenti, inoltre, il cugino di Battaglia fa il consigliere comunale alla Viabilità a Massa di Somma. Pare, inoltre, che la vittima avesse un piccolo appezzamento di terra di cui era proprietario nella zona in cui è stato trovato morto. Già nelle prossime ore potrebbero emergere elementi utili alle indagini per fare luce sulla vicenda ed identificare i responsabili dell'omicidio.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©