Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I consiglieri chiedono gli elenchi delle assunzioni

Parentopoli al Comune, riunione della Commissione Trasparenza


.

Parentopoli al Comune, riunione della Commissione Trasparenza
09/09/2010, 17:09

NAPOLI – Si fa sempre più calda la questione della nuova ‘parentopoli’ all’ombra di Palazzo San Giacomo, che questa volta vedrebbe coinvolti parenti e amici dei consiglieri comunali e le società partecipate del Comune di Napoli. L’ipotesi di reato è che alcuni consiglieri, forti della propria influenza politica, avrebbero esercitato pressioni sulle società partecipate, riuscendo a far assumere persone di fiducia tramite vie preferenziali ed ovviamente illegali.
Le indagini, partite da un esposto anonimo inviato a Palazzo di Giustizia all’inizio dell’anno, sono seguite da un pool coordinato dal procuratore aggiunto Francesco Greco. I primi risultati non si sono fatti attendere: i magistrati starebbero lavorando, secondo indiscrezioni, sulle attività di un ben circoscritto gruppetto di persone, schieramento politico ‘vario’, che negli anni è stato capace di ‘costruire’ a proprio vantaggio bandi e concorsi e di mettere le mani anche sull’assegnazione di proprietà appartenenti al Comune di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©