Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Camici bianchi in rivolta dopo le affermazioni di Rivellini

Parentopoli al Policlinico? Rispondono i medici

"Ci sentiamo strumentalizzati"

.

Parentopoli al Policlinico? Rispondono i medici
07/09/2012, 17:40

Aveva lanciato un appello al presidente Caldoro affinché portasse “aria nuova” al Secondo Policlinico di Napoli. In quell’occasione, l’europarlamentare Enzo Rivellini aveva parlato di una “presunta parentopoli” nel complesso ospedaliero. Denuncia che ha scatenato le reazioni dei camici bianchi del nosocomio che hanno deciso si rispondergli punto per punto. Per tutti parlano il chirurgo plastico Pierluigi Canta ed il rappresentante sindacale degli specialisti ambulatoriali, il chirurgo Vincenzo Tammaro.

“Non è corretto generalizzare, molti di noi vengono da diverse forme di precariato e alla fine abbiamo trovato la specialistica ambulatoriale, almeno per molti di noi. Quindi ‘parentopoli’ non è il caso, ci sentiamo strumentalizzati’”, afferma il professor Canta.

Rivellini aveva parlato di 114 nomi e cognomi già conosciuti in ambito sanitario, aggiungendo il sospetto che si trattasse “di figli e parenti di professori e primari” alludendo, inoltre, al fatto che non figurasse alcun “Gennaro Esposito” ma solo cognomi illustri.

“I nomi illustri si trovano in ogni categoria – spiega Canta – credo, invece, che oltre il 90% di noi si chiami Gennaro Esposito, forse non anagraficamente, ma oltre il 90% di noi non ha sponsor politici o parentali”.

L’europarlamentare puntava, inoltre, il dito sul criterio di selezione adottato alludendo al ruolo del direttore generale Giovanni Persico.

“Il nostro contratto prevede che il rinnovo sia automatico – spiega il professor Tammaro – a meno che non vi siano esigenze specifiche per le quali cessa l’utilità dello specialista. Non essendo questo il caso, il professor Persico non ha fatto che applicare la normativa vigente”.

Infine, i medici lanciano un appello a Rivellini: “Noi siamo contenti dell’attenzione di questi giorni verso la nostra categoria, saremmo felici di illustrargli realmente dove sono gli sprechi e dove noi abbiamo bisogno di aiuto”.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©
GLI ALTRI VIDEO.