Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il bimbo operato d'urgenza è in prognosi riservata

Parma, neonato azzannato da un cane


Parma, neonato azzannato da un cane
19/12/2010, 16:12

Azzannato un bimbo di pochi mesi nella culla a casa di una vicina. Il cane, un boxer, ha azzannato il bambino di appena venti giorni mentre era nella sua culla a Borghetto, in provincia di Piacenza. Subito sono partiti i soccorsi al bimbo che è stato subito trasportato all'ospedale dove ha subito un intervento chirurgico: “Il piccino – secondo quanto detto dal dott. Umberto beseghi, ai microfoni di Tgr Rai - ha riportato alcune lesioni superficiali al volto, agli arti e al tronco, mentre piu' profonde e gravi sono state quelle provocate dall'animale alla zona addomino-pelvica e genitale.”. Per fortuna i danni non sono risultati permanenti. Per il momento la prognosi sarà mantenuta riservata per i prossimi giorni a causa del pericolo delle infezioni visto il sistema immunitario non troppo elevato dall'età del bimbo. Il dottor Umberto Beseghi, primario di Chirurgia pediatrica dell'ospedale Maggiore di Parma, ha eseguito l'intervento sul piccolo neonato azzannato dal cane, ed ha riferito alla stampa: “Il bambino sta meglio e l'intervento, durato un'ora, e' perfettamente riuscito. Ora dobbiamo scongiurare alcuni rischi post-operatori, in particolare quelli infettivi, che sono molto elevati con questa problematica. Per le lesioni che ha subito e per l'intervento non e' in pericolo di vita, per altre sequele e' bene riservarsi la prognosi ancora per qualche giorno. Dalla situazione attuale e' comunque presumibile che il bimbo avra' una 'restitutio ad integrum' completa, anche di tutti gli organi pelvici e genitali colpiti dal trauma della lesione”. 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©