Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Vescovo Monsignor D'Alise: "Sciocchezze"

Parroco nega comunione a bimba disabile


Parroco nega comunione a bimba disabile
28/01/2010, 15:01

MELITO IRPINO (AVELLINO) - In un paesino come Melito Irpino, in provincia di Avellino, certe notizie volano come il vento e tutti ne discutono. Il parroco del paese, Don Rocco Mansueto, si è rifiutato di dare la comunione ad una bambina disabile. Secondo il curato, il motivo non è la bambina, ma i genitori, in quanto non avrebbero mandato la figlia al catechismo. Una bambina che però ha problemi di comunicazione.
I genitori invece se la sono presa e hanno dato mandato agli avvocati di procedere contro il parroco, anche se non è dato sapere come.
Sul fatto è stato interpellato anche il Vescovo di Avellino, Monsignor D'Alise, che però ha liquidato il tutto dicendo: "Come dicono a Napoli? Fuscelle (in napoletano vuole intendere 'sciochhezze')".
Ma siamo sicuri che sono sciocchezze? Anche se i genitori non hanno mandato la ragazza al catechismo, perchè il parroco deve punire la ragazza? C'è qualcosa che non quadra nella versione del parroco

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©