Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Parte il concorso video-fotografico "Rappresentare l'omofobia"


Parte il concorso video-fotografico 'Rappresentare l'omofobia'
26/03/2012, 10:03

Nell’ambito del convegno “Sessualità e diritti LGBT – Nuove frontiere per la cittadinanza lesbica, gay, bisessuale e trans nella società eterosessista”. che si svolgerà a Napoli il 19 e 20 aprile, il comitato regionale Campania Rainbow, Arcigay, in collaborazione con il Dipartimento di Sociologia e Polo SUS dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, indicono il concorso video-fotografico per professionisti e dilettanti “Rappresentare l’omofobia”. Il concorso si propone di sensibilizzare la collettività alla lotta all’omofobia e alla transfobia. La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti. Il termine per l’invio del materiale è il 16 aprile 2012. Il premio, di cinquecento euro, verrà consegnato il 19 aprile da un membro della giuria, composta da Enrica Amaturo, Direttore Dipartimento di Sociologia dell’Università di Napoli Federico II, Anna Lisa Amodeo, Docente dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Fabio Corbisiero, Coordinatore scientifico del Convegno "Sessualità e Diritti lgbt", Ida Palisi, direttore di “Napoli città sociale”, Lello Savonardo, Coordinatore Osservatorio Giovani, Università Federico II, Eduardo Scotti Giornalista de "La Repubblica". L’opera vincitrice sarà inviata alla selezione dei prodotti di comunicazione sull’omofobia e transfobia del progetto europeo “Hermes – linking network to fight sexual and gender stigma – Daphne III Programme”. «Il concorso video-fotografico invita a rappresentare visivamente il significato della violenza contro gay, lesbiche e transessuali, per dare un volto alla discriminazione e ad atteggiamenti negativi più o meno nascosti, e manifestare così una emergenza sentita da tutti i cittadini lgbt», afferma Fabrizio Sorbara, presidente di Campania Rainbow, «Il concorso è un modo per combattere una cultura che cerca di relegare nell’ombra i cittadini lgbt ed i loro diritti ed è molto significativo che sia ospitato nell’ambito di un prestigioso convegno accademico». «Il sostegno al premio testimonia l’impegno del Dipartimento di Sociologia della Federico II a denunciare e combattere ogni forma di discriminazione e di violenza basata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere», afferma Fabio Corbisiero, docente di Sociologia alla Federico II, «questione che non deve rimanere ancorata ai soli saperi scientifici e intellettuali ma che, al contrario, è necessario veicolare all’interno della società più ampiamente intesa. Sollecitiamo le Università e le altre istituzioni scientifiche e formative a supportarne la diffusione, perché violenza e discriminazione legate al genere e all’orientamento sessuale vengano fronteggiate attraverso operazioni di sensibilizzazione e promozione della cultura delle differenze. Per leggere il bando completo del concorso e per ottenere ulteriori informazioni si può visitare il sito www.convegnolgbtnapoli2012.info

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©