Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Sit in delle associazioni davanti al Palazzo di Giustizia

Parte il processo d'appello: "Giustizia per Fiorinda Di Marino"

La donna massacrata due anni fa a colpi di accetta

.

Parte il processo d'appello: 'Giustizia per Fiorinda Di Marino'
06/07/2011, 16:07

NAPOLI - Il processo di appello per l’omicidio di Fiorinda di Marino, la 35enne uccisa due anni fa a colpi d’ascia dal suo convivente, alla quale è intitolata la Casa Comunale per le donne maltrattate, parte in un clima teso. Le appartenenti alle associazioni e per la tutela dei diritti delle donne, e contro ogni forma di violenza su di esse, danno il via ad un sit in pacifico. Rabbia e commozione disegnate sul volto dei presenti davanti al Tribunale di Napoli. Poche le parole dei genitori della vittima che chiedono che venga fatta giustizia. La condanna a 16 anni al killer di Fiorinda non basta: la Giunta e l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, attraverso l’assessore Tommasielli, s’impegnano “affinché un assassino non colpisca mai più nessuna donna”. Ma gli esponenti delle associazioni presenti al centro direzionale chiedono oltre ad una condanna esemplare, che vengano impiegati maggiori sforzi per scongiurare che accadano nuovi episodi così drammatici.  

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©