Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Errore dell'agenzia di viaggi che ora tenta di rimediare

Partiti per l'Australia, si ritrovano in Canada


Partiti per l'Australia, si ritrovano in Canada
08/07/2010, 17:07

Volevano una vacanza indimenticabile a Sidney in Australia e invece si sono ritrovati in Canada. E' accaduto a due giovani italiani per un problema di omonimia. Sì, perchè Sidney si trova anche nella Nova Scotia oltre che nel nuovo Galles del Sud. I protagonisti della singolare vicenda sono Valerio Torresi, 26 anni e Serena Tavoloni, 25 alle prese con il primo viaggio oltre l'Europa. In queste ore l'agenzia italiana, colpevole dell'errore di destinazione, sta cercando di rimediare e di portare i due passeggeri in Australia. Per farsi perdonare la coppia è stata invitata a cena in alcuni ristoranti locali con piatti a base di astice, specialità canadese. Forse non sono stati poi così sfortunati Valerio e Serena, perchè a Sidney in Australia è pieno inverno, mentre in Canada è estate. Sta di fatto, però, che si è verificato un altro caso di errore da parte delle agenzie di viaggio, in un periodo di turismo di massa e di sovraffollamento. "La prima sensazione che abbiamo provato - spiegano i passeggeri - è stata la paura, poi abbiamo pensato ad uno scherzo e infine abbiamo accettato che era tutto vero".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©