Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Partono i saldi, sette italiani su dieci faranno acquisti

Sconti attesi soprattutto al Centro e Sud Italia

Partono i saldi, sette italiani su dieci faranno acquisti
05/01/2012, 10:01

Sentir parlare di saldi non sembra suscitare più grande interesse. E non è perché di soldi ce ne sono pochi, ma semplicemente perché durante tutto l’anno i negozi annunciano sconti e affari. I saldi, quelli ufficiali, partono oggi nelle principali città italiane, mentre le ultime, Bolzano e Campobasso, inizieranno il 7 gennaio. Insieme ai saldi girano le solite avvisaglie: attenzione ai “pacchi”, ai capi di vecchissima stagione e ai cambi che non si possono effettuare. Su questo ci penseranno gli ispettori Codacons, che in questi giorni vigileranno su negozi e centri commerciali, al fine di assicurare un comportamento corretto da parte dei commercianti. In generale gli italiani non rinunceranno alle spese scontate. Secondo Confommercio, 7 italiani su 10 spenderanno  circa duecento euro a testa. Ad attendere i saldi sono soprattutto le persone di età compresa tra i 24 e i 44 anni, residente al Centro e al Sud Italia. Le aspettative sulle vendite sono annunciate da Mauro Bussoni, vice direttore generale della Confesercenti: “Avere una buona affluenza nei primi giorni, poi si rischia di andare in depressione: la stagione natalizia, soprattutto per l'abbigliamento, non è andata bene, i cali di vendite sono stati tra il 10 e il 20% sul 2010, i saldi potrebbero quindi rappresentare una buona occasione, certo si partirà da percentuali di sconto più elevate”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©