Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Partorirai con (meno dolore)!” corso di preparazione al parto promosso dall’assessorato alla solidarietà sociale


“Partorirai con (meno dolore)!” corso di preparazione al parto promosso dall’assessorato alla solidarietà sociale
30/03/2010, 11:03

Il Comune di Agropoli – Assessorato alla Solidarietà Sociale – promuove una nuova iniziativa in favore delle donne in gravidanza e delle donne che hanno vissuto da poco l’esperienza del parto.

L’iniziativa, attivata con fondi comunali, è volta a salvaguardare e a stimolare il benessere delle partorienti nelle fasi di accompagnamento alla nascita e di recupero psicofisico post parto curata dalle Associazioni “Infamiglia” e “Magia d’Oriente”, specializzate nei corsi per il benessere della donna.

I corsi di accompagnamento alla nascita saranno destinati a donne dal quarto mese di gravidanza in avanti e saranno articolati in otto incontri. Scopo di tali incontri saranno quelli di preparare le donne al parto, renderle consapevoli e predisporle a vivere serenamente la gravidanza.

I corsi di recupero post parto saranno invece destinati alle donne che si trovano dal secondo al tredicesimo mese post parto e saranno articolati in sei incontri. Scopo dei corsi di recupero post parto è aiutare le neo mamme a recuperare la forza, la tonicità muscolare e le energie dopo il parto al fine di prevenire e combattere le problematiche ad esso connesse.

Ai corsi dedicati alle partorienti sarà legata la promozione di una campagna di sensibilizzazione e informazione sulla donazione del sangue derivante dal cordone ombelicale. La campagna è uno strumento di fondamentale importanza nella diffusione della cultura della donazione di cellule staminali emopoietiche in grado di curare malattie tumorali del sangue e malattie genetiche assai gravi.

«Sia il corso che la campagna di informazione – afferma l’assessore alla solidarietà sociale, Angelo Coccaro - rappresentano un importante momento di avanzamento dell’offerta dei servizi di cui si dota la città, con benefici fisici e psichici per le mamme e i bambini e una stimolante riflessione sulla donazione».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©