Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pass, al via il progetto di rilascio telematico dei certificati giudiziari


Pass, al via il progetto di rilascio telematico dei certificati giudiziari
14/02/2011, 12:02

Camposano, 14 febbraio 2011 - Si scrive Pass e si legge via libera alla possibilità di accorciare le distanze tra Giustizia e cittadini.

Il progetto offre infatti la possibilità di rilascio telematico di certificati giudiziari anche presso sportelli di altre amministrazioni pubbliche come i Comuni.

Pass, che sta per Punti di Accesso ai Servizi per il ncittadino, è stato sviluppato seguendo le linee del protocollo di intesa tra il ministero della Giustizia ed il ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Tecnologica. Si tratta di una procedura software, realizzata dalla società Hp, che consente la registrazione delle richieste di certificati e la relativa emissione in automatico non solo presso gli uffici tradizionalmente deputati ma anche presso una serie di reti amiche che, nel caso specifico del territorio del circondario del Tribunale di Nola, sarà costituita dai Comuni che aderiranno all’iniziativa.

I vantaggi offerti agli utenti, a costo zero per le pubbliche amministrazioni, sono misurabili soprattutto in termini di semplificazione burocratica e di risparmio di tempo.

Esempio: un cittadino di San Sebastiano al Vesuvio non dovrà più recarsi presso gli uffici del Tribunale di Nola per richiedere un certificato ma potrà farlo direttamente presso il punto d’accesso istituito nel municipio del suo Comune di residenza. In questo modo gli sarà evitato di percorrere, tra i due viaggi di andata e ritorno, ben 96 chilometri. Per l’utente un vantaggio in termini di dispendio di ore e di soldi. Per l’ambiente, dando per scontato l’utilizzo dell’auto, un’occasione di inquinamento in meno.

Il progetto è stato presentato questa mattina nella sala convegni dell’Agenzia di sviluppo dei Comuni dell’area nolana. Ecco i commenti dei relatori:

Alfonso Setaro, direttore dell’Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell’area nolana “Con il coordinamento del progetto Pass aggiungiamo un altro importante contenuto al protocollo d’intesa sui servizi informativi siglato con la Procura di Nola. La possibilità di rilascio telematico dei certificati giudiziari offre numerosi vantaggi alla popolazione, che beneficerà di un servizio il cui merito è senza dubbio quello di snellire le procedure burocratiche e di ridurre in maniera significativa le distanze tra cittadino e PA. Un nuovo passo in avanti verso quell’amministrazione digitale cui ormai nel terzo millennio non si può non tendere. Per questo sono certo della unanime e convinta adesione da parte delle municipalità del territorio: a costo zero potranno fornire un importante servizio alla collettività ed allinearsi agli standard nazionali, europei e mondiali in fatto di e-government”.

Paolo Mancuso, capo della Procura di Nola “Il progetto Pass rappresenta un sistema che amplia il rapporto di immediatezza con la comunità. Il vantaggio è doppio: da una parte si agevolano i cittadini attraverso risposte più efficaci ed efficienti, dall’altra di riducono i costi della Giustizia e si snellisce il lavoro degli uffici giudiziari”.

Geremia Biancardi, sindaco di Nola  “Si tratta di un servizio importante per i cittadini, soprattutto per quelli che risiedono nei Comuni più distanti dagli uffici giudiziari del Tribunale di Nola. Con il progetto Pass la Procura ci ha dato la possibilità di diventare un territorio virtuoso anche sotto l’aspetto della sburocratizzazione e dell’erogazione di servizi innovativi”.

Guido Trombetti, assessore regionale alla ricerca scientifica
“Quanto presentato oggi è un esempio virtuoso, l’indicatore dell’aspirazione al raggiungimento della identità digitale cui tutta la Regione deve tendere. L’ambizione è che la Campania, con l’ampio bagaglio di competenza e di intelligenze a cominciare dalle 7 università e dai 40 centri di ricerca, diventi la prima tra le regioni italiane. Le buone pratiche devono diventare non la logica ma la filosofia”.

Pasquale Sommese, assessore regionale ai rapporti con gli enti locali “I Comuni diventano l’anello di collegamento tra i vari uffici della Pubblica amministrazione per questo la sinergia tra di loro rappresenta un esempio da seguire per favorire servizi più efficienti e qualitativamente migliori. Il progetto Pass semplifica la burocrazia ma soprattutto la vita dei cittadini per i quali il pellegrinaggio da un ufficio all’altro solo per ottenere un certificato diventerà solo un ricordo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

14/02/2011, 12:02

Nola, arresti per reati vari