Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inchiesta avviata dall'Enac sull'episodio

Passeggero su aereo strattonato e ferito perchè malato; Ryanair denunciata


Passeggero su aereo strattonato e ferito perchè malato; Ryanair denunciata
12/05/2010, 17:05

ROMA - Un grave episodio di maltrattamenti ai danni di un passeggero, sul volo RyanAir che collega Roma con Girona, in Spagna. Angelo Pietrolucci è un imprenditore romano di 57 anni, malato di mieloma multiplo. Si tratta di un tipo di tumore alle ossa che provoca intensi dolori e debolezza ossea, tanto che spesso si fa fatica a camminare. Il 10 maggio scorso ha preso l'aereo sopra indicato, segnalando la necessità di avere assistenza per l'imbarcio, come previsto dai contratti di viaggio aereo. Già per questo è stato fatto accomodare sull'aereo per ultimo, dopo che erano saliti tutti gli altri. Inoltre, anche se aveva un biglietto per la terza fila, dopo che è salito a bordo, gli è stato comunicato che doveva spostarsi ed andare in fondo all'aereo, nella 32esima fila. Con lentezza, a causa della sua malattia, ma aiutato dagli altri passeggeri che avevano capito la situaizone, Pietrolucci si è diretto al posto che gli era stato assegnato "per ordine del comandante", come gli aveva riferito l'equipaggio dell'aereo. Appena il tempo di sedersi ed un altro membro dell'equipaggio andava da lui, intimandogli, sempre per ordine del comandante, di scendere in quanto "passeggero non gradito". L'uomo si è rifiutato e allora è arrivata la Polizia, prontamente chiamata a bordo. Che ha immediatamente intimato all'uomo di scendere, mostrandogli le manette; dato che Pietrolucci si è rifiutato di obbedire, l'hanno strattonato con violenza, provocandogli una frattura all'omero, dato che la sua debolezza ossea non ha resistito a certi trattamenti violenti che la Polizia è solita usare. Alla fine Pietrolucci è stato portato giù di peso e l'aereo è partito, sia pure in ritardo.
Ma l'imprenditore romano ha deciso di denunciare sia la compagnia RyanAir sia il comandante di quel volo, per quanto gli è accaduto. La risposta di RyanAir è giunta attraverso un comunicato, che cambia lo svolgimento dei fatti: "Ryanair destina posti a sedere dedicati a passeggeri con mobilità ridotta per assicurare a tutti i passeggeri l'evacuazione in sicurezza in caso di emergenza. Questo passeggero e i suoi accompagnatori si sono ripetutamente rifiutati di sedersi nei posti a loro riservati e l’equipaggio non ha avuto altra scelta che informare la polizia del loro comportamento molesto e del rifiuto di seguire le procedure di sicurezza. Ryanair si scusa con tutti i passeggeri di questo volo che hanno subito disagi e ritardi a seguito del comportamento inadeguato di questi passeggeri. Ryanair non può anteporre le richieste inappropriate di un passeggero alla sicurezza di tutti gli altri passeggeri".
Ma anche l'Enac (Ente nazionale per l'aviazione civile) ha ordinato una inchiesta che accerti l'accaduto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©