Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pattuglia di vigili aggredita da immigrati per evitare il fermo di un abusivo

ARRESTATI IMMIGRATI AFRICANI

Pattuglia di vigili aggredita da immigrati per evitare il fermo di un abusivo
12/07/2011, 13:07

MILANO - Li hanno circondati, insultati, minacciati. E alla fine hanno «liberato» l'arrestato. Domenica mattina, mercato di San Donato, appena all'uscita del capolinea del metrò, zona in cui da anni vigili e forze dell'ordine fanno controlli contro l'abusivismo e la ricettazione di merce rubata. Domenica mattina gli agenti della polizia locale di Milano sono in tre, più un ufficiale, e poco dopo le dieci si avvicinano a un uomo, di origine maghrebina, abusivo, senza documenti in regola, che reagisce al controllo. È nel momento in cui i vigili tirano fuori le manette per fermarlo (per resistenza) che tra gli altri abusivi si scatena una sorta di rivolta. Insulti, minacce, spintoni, una situazione molto tesa. Che obbliga i vigili a «ritirarsi» per evitare un pesante scontro fisico.

Sull'episodio la polizia locale ha trasmesso un'informativa/denuncia alla Procura. Il mercato di San Donato provoca da anni proteste dei residenti e rischi di liti con gli altri ambulanti, a causa degli abusivi che si infiltrano. Per questo il Comune, in accordo con la questura, da tempo ha organizzato un controllo fisso della Polizia locale con agenti in divisa e in borghese. «Da questi giorni però - denuncia Daniele Vincini, del sindacato Sulpm - le ore di straordinario per i mesi estivi sono state ridotte del 40 per cento, e ciò comporta una modifica di molte attività. Così molti servizi verranno penalizzati, tra cui quelli in Buenos Aires, piazza Bausan e Bonola. Il controllo del territorio non può essere ridotto. Da tempo diciamo che sono necessarie 400 nuove assunzioni».

La riduzione delle ore di straordinario dei vigili è limitata all'estate e, secondo la circolare del comando, terminerà il 31 agosto. È lo stesso comandante, Tullio Mastrangelo, a chiarire: «Si tratta semplicemente di una "rimodulazione" di alcuni servizi ed è legata al periodo estivo. Questo non significa ridurre la nostra presenza e non c'è nessun legame con quel che è avvenuto a San Donato. Il contrasto all'abusivismo non si ferma e non sarà assolutamente ridotto. Siamo sempre presenti con una pattuglia in tutti gli oltre novanta mercati all'aperto di Milano, proprio per il controllo e il contrasto degli ambulanti abusivi, e abbiamo tra l'altro un gruppo pronto a intervenire nelle situazioni più critiche».
 

Gianni Santucci
12 luglio 2011 12:14© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta Stampa
di Costel Antonescu - www.telenews.ro
Riproduzione riservata ©