Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Paulaner Napoli Pizza Village: Margherita, Totò e Hamsik protagonisti


Paulaner Napoli Pizza Village: Margherita, Totò e Hamsik protagonisti
10/09/2012, 09:35

La “regina rossa” continua a spopolare nelle preferenze, tra gli stand raccolta di firme per il museo alla Sanità dedicato al principe della risata, e la pizzeria Vesi dedica una pizza al fuoriclasse del Napoli.

 

Napoli 8 settembre 2012 – Lunghe file alle casse, posti a sedere esauriti, forni a piena produttività. Così si presentava ieri sera il lungomare Caracciolo, mai così poco “liberato”, ma dove tutto ha funzionato alla perfezione. Dalle 20 alle 24 gli stand del Paulaner Napoli Pizza Village sono stati presi d’assalto da un interminabile serpentone umano di persone di ogni età. Le prime stime degli organizzatori parlano di una media  di 20 mila persone al giorno, numeri destinati però ad aumentare nel fine settimana anche grazie alle ottime previsioni metereologiche.

 

 

Protagonista assoluta resta la pizza margherita, sempre in cima alla classifica delle preferenze dei visitatori. A rubarle un po’ la scena è stata però “pizza Hamsik” firmata Salvatore Vesi, un omaggio al talento del Napoli a base di provolone del Monaco Dop, formaggio, mozzarella di bufala campana, noci di Agerola. Una pizza calda ed energetica proprio come il Marekiaro azzurro e della nazionale.

 

Sport e Calcio Napoli presenti anche nell’asta benefica organizzata dal presidente dei pasticceri napoletani Sabatino Sirica, insieme all’Unicef Campania, in programma domani alle ore 20 sul palco centrale della manifestazione. In palio una maglia del capitano azzurro Paolo Cannavaro, autografata da tutta la squadra e donata dallo stesso calciatore a Sirica, il cui ricavato andrà ai bambini della Siria. Base d’asta 250 euro.

 

E a proposito dei più piccoli continua a riscuotere successi l'iniziativa del Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali dei “Piccoli Pizzaioli Crescono”. Centinaia già le adesioni pervenute ai responsabili dell’evento da parte dei bambini ansiosi di mettere le mani in pasta e apprendere i segreti della pizza dai maestri delle migliori pizzerie napoletane.

Tra una pizza e l’altra c’è sempre il tempo per una firma, soprattutto se è per onorare la memoria del “principe della risata”. Questa l’iniziativa promossa dalla figlia di Totò Liliana De Curtis per l’apertura di un museo a lui dedicato alla Sanità, quartiere d’origine del grande comico napoletano. Domenica 9 settembre, ultimo giorno del Napoli Pizza Village, la De Curtis lancerà la sua iniziativa direttamente dal palco allestito alle spalle dell’area VIP Very Important Pizza.

 

OGGI sabato 8 settembre - Alle 18.30, nell’area VIP Very Important Pizza incontro con “ Il Centro Studi Partenopeo Panificatori, Pasticcieri, Pizzaiuoli” in cui si parlerà di cucina e celiachia. Alle 21.30 invece scatterà l’ora della comicità con i personaggi del Made in Sud Show.

 

DOMANI domenica 9 settembre - Sempre nell’area VIP, dalle 18.30 alle 20.30, “Pizza art” con il maestro Andrea Petrone, specializzato in opere  pittoriche raffiguranti Totò. Gare di pizza tra tutti i vip presenti e concorso per la migliore pizza artistica del Napoli Pizza Village.

            Sempre in tema concorsi Comune di Napoli e Asìa premieranno le pizzerie che creeranno la più originale “Pizza 4 frazioni”, con gli ingredienti colorati che richiamino il vetro, la carta, la plastica e l’organico, ma anche la pizzeria più virtuosa che avrà effettuato la miglior raccolta differenziata nel corso dei 5 giorni.

            La maglia di Cannavaro sarà battuta all’asta prima dello spettacolo di cabaret musica con  Marco Cristi e Mario Maglione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©