Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Lei stessa ha incassato indebitamente migliaia di euro

Pavia: falsa cieca assegnava false pensioni di invalidità


Pavia: falsa cieca assegnava false pensioni di invalidità
13/01/2012, 11:01

PAVIA - I controlli dei Carabinieri di Pavia hanno rivelato l'esistenza di una impiegata della Asl che accettava denaro per istruire le pratiche per pensioni di invalidità a carico di persone perfettamente sane. La donna aveva istruito almeno 135 dossier per rimborsi o indennità varie, per un danno all'erario quantificato in oltre un milione di euro. Lei stessa risultava assolutamente cieca e per questo incassava una indennità (a parte lo stipendio) e aveva ottenuto un rimborso di 5000 euro. Aveva procurato anche al figlio una indennità riservata a chi ha i genitori deceduti.
La donna già in passato aveva compiuto le stesse irregolarità, facendo assegnare alla madre una falsa pensione. Ma in questo caso la sua iniziativa era più su larga scala: riceveva dal 50 al 70% delle somme che riusciva a far avere ad altre persone con cui truffava l'Inps, dando per via telematica il via libera alle erigazioni di denaro. Ora è stata arrestata e dovrà rispondere dei reati di corruzione e truffa aggravata e continuata, dato che la storia andava avanti dal 2005

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©