Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Anche a Cavenago il Sindaco se la prende con i piccoli

Pd come Lega: niente mensa scolastica per bambini morosi


Pd come Lega: niente mensa scolastica per bambini morosi
07/05/2012, 12:05

CAVENAGO (MONZA E BRIANZA) - Ancora una volta si ripete la situazione: ci sono genitori che non pagano la mensa scolastica e il sindaco non trova di meglio che prendersela con i loro figli. Per questo 170 bambini (su 415 in totale) che frequentano le elementari del comune di Cavenago, nella provincia di Monza e Brianza, non potranno mangiare con i loro compagni di mensa. A sorprendere un dettaglio politico: la giunta è a maggioranza Pd, che si sperava avesse valori diversi da quelli della Lega e del Pdl, che governano città come Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, e Adro, in provincia di Brescia, dove già si erano prese sconcertanti iniziative di questo genere.
Ma il sindaco di Cavenago, Sem Galbiati, spiega che le cose stanno diversamente: in realtà, gran parte dei genitori di questi bambini i soldi ce li hanno, il Comune l'ha accertato incrociando i dati sui redditi e sui consumi delle famiglie morose. Infatti, su 170, solo 50 sono le famiglie veramente bisognose; e i figli di queste famiglie "avranno garantito sempre un piatto caldo, finchè le finanze del Comune ce lo permetteranno". Le altre stanno solo facendo le furbe.
Sarà anche vero (non c'è motivo di dubitare di affermazioni così precise) ma resta il fatto che prendersela con i bambini per le colpe (eventuali) dei genitori resta sempre una cosa sgradevole o peggio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©