Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Proteste per una mostra che si tiene a Bologna

Pdl: "La storia del PCI è una storia di sangue ed assassinii"


Pdl: 'La storia del PCI è una storia di sangue ed assassinii'
12/10/2011, 12:10

BOLOGNA - Non è andata giù al Pdl il fatto che a Bologna sia stata fatta una mostra che ricorda, attraverso fotografie, i 70 anni di storia del PCI. E così il Pdl locale annuncia per sabato prossimo, alle 10, in piazza del Nettuno, una contro-mostra nel quale si annuncia di svelare cosa effettivamente era il PCI. Gli organizzatori sono due. Innanzitutto il deputato Fabio Garagnani, quello che ha presentato il provvedimento per cancellare il 25 aprile in quanto festa comunista e che lo scorso 2 agosto voleva mandare l'esercito per controllare le manifestazioni per la strage di Bologna. L'altro è il vice coordinatori regionale del Pdl, Galeazzo Bignami, che così si è espresso: "Se si tiene una agiografia del Pci soprattutto nell’ambito delle celebrazioni dell’Unità d’Italia, noi reagiamo, soprattutto perché loro la hanno negata da quando esistono. La vera storia del Pci è fatta di assassinii, sangue e prelevamenti che avvenivano di notte per tutti i non comunisti. Di una sistematica battaglia alla patria e all’unità nazionale. Ma di queste cose nessuno parla". E poi conclude: "È una mostra propagandistica che neanche il Minculpop avrebbe fatto".
Non bastasse, è stata anche presentata una interrogazione, nel Consiglio comunale di Bologna, perchè il Pdl accusa la mostra di avvalersi di contributi pubblici, mentre risulta che i soldi necessari provengono dalla fondazione Antonio Gramsci

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©