Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"I gay? Accettino la loro malattia con santa rassegnazione"

Pedofilia, attacco antisemita del vescovo Babini


Pedofilia, attacco antisemita del vescovo Babini
11/04/2010, 18:04

GROSSETO – “Lo scandalo pedofilia sui media è un attacco sionista: loro non vogliono la Chiesa, ne sono nemici naturali. In fondo, storicamente i giudei sono deicidi”. E’ gravissimo l’ attacco contro gli ebrei del vescovo di Grosseto, Giacomo Babini, che hanno gettato nuovo scompiglio negli ambienti ecclesiastici dopo la bagarre sui preti pedofili delle scorse settimane. Il Rabbino americano Ronsen ha chiesto ai vescovi di prendere provvedimenti e di condannare il vescovo italiano. Il quale a sua volta non ha esistato a scagliarsi anche contro i gay. “Anche loro se possono tirano sulla Chiesa -dice il monsignore al sito Pontifex-. Bisogna trattare coloro che solo hanno tendenze omosessuali con delicatezza e senza infierire, con misericordia. Ma accettino serenemante la loro croce e la malattia con santa rassegnazione. Altri invece praticano la omosessualità e persino se ne vantano. A loro dico che persino gli animali rispettano l'ordine della natura e loro no, da questo punto di vista meglio la regolarità degli animali". Parole che suscitano una certa indignazione. Ma non finisce qui. Babini prosegue infatti: "L'omosessualità ostentata è un vizio osceno, una cosa che denota mancanza di equilibrio e violazione della natura",  E sull’affair sacramenti chiosa: “La comunione certo no. Per il funerale se dovessimo applicare il diritto canonico direi di no, ma alcune volte i parenti ti chiedono l'impossibile e pretendono una chiesa che lavora a gettone. Certo, bisogna sempre far prevalere la misericordia per quanto riguarda il suicida e credo che sia giusto dar loro il funerale. Per l'omosessuale che pubblicamente ha oltraggiato la chiesa e l'ordine etico direi no".

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©