Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Diciotto anni di reclusione e multa di 50mila euro

Pedofilia: condannato Don Ruggero Conti

Sacerdote arrestato nel 2008 per molestie

Pedofilia: condannato Don Ruggero Conti
03/03/2011, 18:03

ROMA - Ha sempre respinto le accuse di reati di violenza sessuale, atti sessuali con minori, induzione alla prostituzione minorile, continuati e aggravati. La VI sezione del Tribunale di Roma lo ha condannato: Don Ruggero Conti sconterà la sua pena. Arrestato nel giugno del 2008, il sacerdote venne accusato di molestie verso i ragazzi che dal 1998 frequentavano l’oratorio della chiesa della Natività di Maria Santissima a Selva Candida a Roma. Dopo l’arresto e i domiciliari venne liberato, difendendosi dalle accuse che gli venivano rivolte.  Lo stesso avvocato difensore, Patrizio Spinelli, sottolinea che avverso il sacerdote non ci sono prove certe, e che si tratta di un uomo che ha sempre fatto del bene. “Rileggete con assoluta serenità, al di là dei vostri convincimenti personali, gli atti a vostra disposizione”,  sostiene l’avvocato nella sua arringa, “e cercate di capire come sono nate e si sono sviluppate le varie denunce contro don Ruggero. Valutate se contro l'imputato ci sia una sola prova certa. E tenete conto di quelle persone che in aula vi hanno raccontato della fede che ha animato questo sacerdote che ha fatto solo del bene al prossimo. La sanzione peggiore per lui non sarebbe tanto la condanna penale quanto non poter più esercitare la funzione perché la Chiesa glielo impedirebbe”. Nonostante la difesa, il sacerdote è stato condannato a 18 anni di reclusione al pagamento di una multa di 50 mila euro per i reati commessi. Non tutti i fedeli sono convinti della sua colpevolezza: decine sono stati i cittadini che hanno assistito alle udienze durante i processi, a sostegno della sua innocenza.
 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©