Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Pedofilia: parla l’ex moglie dello stupratore, “ora chi ci mantiene”?


Pedofilia: parla l’ex moglie dello stupratore, “ora chi ci mantiene”?
26/02/2009, 20:02

M. R., 46 anni, è l’ex moglie di Pasquale Modestino, il 52enne fermato ieri a Napoli per lo stupro di un dodicenne, avvenuto lunedì sera nei pressi di piazza Poderico. “Ho letto, ho letto… - dice ai giornalisti dell’Ansa, - mi ha chiamato mio figlio ieri per dirmelo. Era sconvolto. Lui non crede che abbia fatto quelle cose. Ma io mi chiedo: ora che lo hanno preso che ne sarà di noi? Io e le mie bambine viviamo con i soldi che lui ci passa ogni mese”. La donna si separò otto anni fa dal marito, e dopo una lunga causa è riuscita ad ottenere un assegno mensile di 730 euro. “Era violento, beveva e mi picchiava. I miei figli non li ha mai toccati però, questo lo posso assicurare io. Quando scoprii che mi tradiva, mi separai”. La donna sposò Modestino quando aveva 18 anni, ed ebbe con lui cinque figli: “Ho una ragazza di 26 anni, due ragazzi di 25 e 21 anni, e le mie bambine hanno 7 e 9 anni: Pasquale con loro non ha mai avuto niente a che fare”.

L’ex moglie vive con i figli a Scampia. “La coppia si separò otto anni fa, - spiega l’assistente sociale Annamaria Greco, che si è occupata del loro caso, - e da allora le bambine hanno vissuto in un ambiente molto protetto. Noi siamo intervenuti nel 2002 e nel 2003, ma solo per motivi di indigenza, e continuiamo a occuparci del caso. Modestino si trasferì dopo la separazione, e non ha alcun contatto con loro”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©