Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le figlie sono molti anni fuori corso all'università

Pensionato condannato a pagare 1800 euro alle figlie


Pensionato condannato a pagare 1800 euro alle figlie
02/03/2010, 15:03

ROMA - Il Tribunale Civile di Roma ha condannato un napoletano di 67 anni, pensionato di banca, a pagare alle figlie un assegno di mantenimento, in sede di divorzio dalla moglie 60enne. E fin qui non ci sarebbe nulla di male. Se non fosse che l'assegno è pari a 1800 euro al mese, come somma delle cifre per entrambe le ragazze. Che però hanno rispettivamente 26 e 30 anni, e stanno al terzo anno fuoricorso di giurisprudenza la minore e al sesto anno fuoricorso di sociologia la seconda. Il pensionato ha deciso di ricorrere e di chiedere una riduzione della cifra, in quanto le sue entrate ammontano a 2500 euro al mese di pensione. E anche se si tratta di una cifra ragguardevole, pagare alle figlie il 75% delle sue entrate lo porterebbe in miseria.
Al di là di questo, c'è una considerazione da fare. Le figlie stanno all'università una da almento 7-8 anni e l'altra da più di 10. Dare loro l'equivalente di uno stipendio, senza che debbano fare niente, è difficile pensare che possa essere educativo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati