Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il processo Ruby si sta celebrando a Milano

Per i magistrati “malattia di Berlusconi non è impedimento”


Per i magistrati “malattia di Berlusconi non è impedimento”
08/03/2013, 11:13

MILANO – Secondo la Procura di Milano, la congiuntivite che ha colpito l’occhio di Silvio Berlusconi,  non è  un motivo sufficiente per accordare il legittimo impedimento e rinviare la parte finale della requisitoria nel processo Ruby. Anzi, la Procura non crede nemmeno che la malattia di Berlusconi sia così invalidante da potergli inibire la partecipazione all’udienza.   In particolar modo è la Pm  Ilda Boccassini, cui oggi toccherebbe concludere la requisitoria, che ha fatto notare al tribunale che in questi giorni sono arrivate due richieste di legittimo impedimento: la prima contemplava problemi di ordine politico (una riunione a Palazzo Grazioli convocata per oggi); la seconda, spedita via fax ieri, revocava le questioni politiche e poneva solo l’impedimento fisico, ovvero la congiuntivite che da due settimane affligge Berlusconi.  La Boccassini non crede che quello di Berlusconi (la congiuntivite)  sia un impedimento tale da vietargli di essere presente all’udienza, o comunque da chiedere che l’udienza venga rinviata.   Il tribunale si è ritirato in camera di consiglio per decidere. 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©